News

Campione d’Italia entra nello spazio doganale europeo

Su richiesta della Repubblica Italiana, dopo l’approvazione dell’Unione Europea e la ratifica delle Autorità elvetiche, il comune di Campione d’Italia sarà a tutti gli effetti da considerarsi come territorio italiano. Ecco cosa cambia per i servizi postali.

Claudia Iraoui

Copyright: iStockphoto

Dal 1956 la Posta Svizzera è un fornitore di servizi a Campione d’Italia. A partire dal 1° gennaio 2020, con l’entrata di Campione d’Italia nello spazio doganale europeo, gli invii postali svizzeri destinati all’enclave italiana saranno trattati da un punto di vista svizzero come normali spedizioni di importazione/esportazione.

Ecco cosa cambia:

  • L’attuale numero postale di avviamento svizzero di Campione d’Italia (CH-6911) non sarà più valido e potrà essere utilizzato unicamente il codice postale italiano (I-22061), di competenza di Poste Italiane.
  • Le tariffe applicate per gli invii dalla Svizzera verso Campione d’Italia e viceversa corrisponderanno a quelle attualmente applicate da e per l’Italia.
  • Per l’invio di merci dalla Svizzera verso Campione d’Italia sarà inoltre necessario compilare i relativi formulari doganali. In conformità alle disposizioni internazionali dell’Unione postale universale, anche in Svizzera dal 1° gennaio i clienti dovranno registrare e dichiarare in i contenuti degli invii per l’estero sia tramite il servizio online della Posta oppure dal personale di sportello nelle filiali al costo di CHF 3.00.
  • Per la spedizione di merci varranno in futuro le disposizioni applicate in termini di invio internazionale di merci pericolose.
  • I francobolli svizzeri non saranno più acquistabili a Campione d’Italia e neppure utilizzabili per affrancare gli invii da/per questa destinazione.

scritto da

Claudia Iraoui

Channel Manager Digital