Detto fatto!

Gestire i soldi è un gioco da ragazzi

Come affronto l’argomento del denaro con i miei figli? Qual è l’importo giusto di una paghetta? Siamo lieti di aiutarvi − i nostri consigli per i genitori.

Claudia Langenegger

Sezione Rich Content

Un bambino ride nella telecamera e tiene in mano un salvadanaio
  • 3220

    Parlare apertamente del denaro

    I soldi, il reddito, le spese giornaliere e il bilancio familiare non dovrebbero essere un tabù a casa. Se si parla di soldi, i figli hanno la possibilità di imparare quanto costano le cose, qual è il nesso tra lavoro e reddito e anche che a volte è necessario fare delle rinunce.

  • I bambini devono ricevere una paghetta per imparare a gestire il denaro. Importante

    • La paghetta va versata regolarmente e senza che venga esplicitamente richiesta, in contanti o su un conto.
    • Non usare la paghetta come strumento educativo, ma darla indipendentemente dal comportamento o dal rendimento scolastico.
    • Parlare delle spese personali: che cosa copre la paghetta?

    Da quando e con quali modalità? Consulenza sul budget Svizzera raccomanda:

    6 anni: 1.– / settimana

    7 anni: 2.– / settimana

    8 anni: 3.– / settimana

    9 anni: 4.– / settimana

    10–11 anni: 25–30.– / mese

    12–14 anni: 30–50.– / mese

    da 15 anni: 50–80.– / mese

    Qui potete trovare ulteriori informazioni sulla paghetta.

  • Salario giovanile

    All’incirca dai dodici anni si può introdurre un salario giovanile: con un importo fisso mensile i ragazzi possono gestire in autonomia spese come, ad esempio, l’abbigliamento, il parrucchiere, la bicicletta, il cellulare o lo sport.

  • MoneyFit, il sussidio didattico digitale

    PostFinance ha elaborato uno strumento in collaborazione con gli esperti di LerNetz: si chiama MoneyFit 1–3 ed è rivolto agli scolari e ai docenti della scuola elementare 2o ciclo / scuola media 1o ciclo, scuole medie e scuole medie superiori.

scritto da

Claudia Langenegger

Redattrice