Il nostro impegno

Con la propria idea direttamente al Palazzo federale

Dare una voce ai giovani: è questo l’obiettivo del progetto «Cambia la Svizzera!», organizzato dalla Federazione Svizzera dei Parlamenti dei Giovani FSPG. Anche la Posta e i suoi giovani collaboratori vi prendono parte! Le ambasciatrici della Posta Noelia Montesano e Sidney Bourzeis condividono le esperienze fatte nei workshop e offrono uno sguardo su temi di grande rilevanza per il futuro.

Carmen Fusco

Sezione Rich Content

Le due ambasciatrici della Posta: Noelia Montesano, apprendista di commercio Comunicazione Politica, e Sidney Bourzeis, trainee Gestione innovazioni.
Le due ambasciatrici della Posta: Noelia Montesano, apprendista di commercio Comunicazione Politica, e Sidney Bourzeis, trainee Gestione innovazioni.

I giovani sono il futuro della Posta, e ovviamente della Svizzera! Grazie al progetto «Cambia la Svizzera!» della FSPG, hanno l’occasione unica di partecipare direttamente alla politica nazionale con le proprie idee e opinioni, presentando la loro idea di Svizzera del futuro. «32 giovani collaboratrici e collaboratori provenienti dalla Svizzera tedesca, romanda e dal Ticino hanno colto al volo questa opportunità e preso parte alle discussioni durante i workshop! Mi fa piacere che si interessino di politica», dice Stephanie Jutzi, responsabile Politica nazionale presso la Posta. In totale, oltre 200 giovani hanno partecipato al progetto!

Otto workshop, cinque temi, un obiettivo

Le collaboratrici e i collaboratori della Posta, di età compresa tra i 14 e i 25 anni, hanno potuto dire la loro e discutere insieme, con la massima creatività e libertà, delle proprie idee e delle questioni che stanno loro a cuore durante otto workshop. Naturalmente non erano soli in tutto ciò: sei esperte ed esperti, in parte interni alla Posta e in parte esterni, più precisamente delle aziende partner Swisscom, Raiffeisen, Basilese Assicurazioni e Novartis, li hanno accompagnati e hanno tenuto interessanti relazioni introduttive su ciascun tema. I workshop si sono svolti dal 17 febbraio al 17 marzo in tre lingue diverse e si sono focalizzati su temi centrali e determinanti per il futuro della Posta, così come per quello di tutta la Svizzera: salute, tecnologia e digitalizzazione, ambiente e sostenibilità, diversità e mondo del lavoro del futuro.

Cosa pensano le due ambasciatrici della Posta, Noelia e Sidney, della partecipazione del loro datore di lavoro a questo progetto? Qual è la loro opinione sui cinque temi fondamentali per il futuro? Di cosa hanno parlato durante i workshop? E in quali aree la Posta ha ancora un potenziale di ottimizzazione da sfruttare? Date un’occhiata!

Partecipare alla politica nazionale

Per ogni gruppo e workshop sono emerse cinque idee concrete che i partecipanti hanno riportato autonomamente sul sito web. Il 21 marzo questi spunti sono finiti nelle mani dei sei membri consiglieri agli Stati più giovani, che li analizzeranno attentamente e nei prossimi giorni faranno una selezione delle idee migliori. Le proposte selezionate verranno in seguito convertite in interventi parlamentari con la collaborazione dei giovani e discusse a livello di politica nazionale. Una fantastica opportunità per le persone in formazione e le giovani collaboratrici e i giovani collaboratori della Posta!

scritto da

Carmen Fusco