Il nostro impegno

Abbigliamento equo e sostenibile: la Posta è il top

La Posta è all’avanguardia in Svizzera per condizioni di produzione e di lavoro eque nel settore dell’abbigliamento. Quest’anno la «Fair Wear Foundation», attiva a livello mondiale, l’ha insignita per la 6ª volta consecutiva dello status di «Leader».

Fredy Gasser

Nel 2018 la Posta ha acquistato circa 82’000 capi di abbigliamento; in particolare 96 modelli in diverse taglie presso 17 fabbriche di 10 paesi. E tutto questo con particolare impegno: la Posta è stata la prima tra le grandi imprese svizzere a sottoscrivere nel 2012 la dichiarazione di adesione alla Fair Wear Foundation. In veste di membro, da allora la Posta si impegna a effettuare controlli severi e ad applicare in modo sostenibile gli standard sociali presso i propri fornitori di capi d’abbigliamento.

Dal 2014 la Posta è insignita dello status di «Leader» per il suo impegno nell’ambito dell’abbigliamento sostenibile. In tal senso, la Posta è all’avanguardia in Svizzera e tra le prime aziende nel mondo in materia di applicazione di standard sociali rigorosi presso i produttori e garanzia del rispetto dei diritti umani. Questo riconoscimento ci onora e allo stesso tempo ci spinge a fare ancora meglio, afferma il responsabile Acquisti Jan-Patrick Willmes: «All’interno della Posta la sostenibilità si ispira ai nostri valori: responsabilità, eccellenza e innovazione. Con gli acquisti responsabili della Posta definiamo lo sviluppo sostenibile come un mezzo per ottenere una crescita proficua e a lungo termine. Le nostre pratiche commerciali sostenibili si basano su integrità, equità, trasparenza e responsabilità. Questo è il nostro obiettivo.»

Inoltre, la Fair Wear Foundation sostiene la Posta nello svolgimento dei training per i fornitori e degli audit in Bulgaria e Cina e il «Programma Better Work» dell’International Labour Organisation ILO in Giordania.

Quest’anno la Posta è stata insignita per la 6ª volta consecutiva dello status di «Leader». Rispetto all’anno precedente è migliorata di due punti, attestandosi ora a quota 77.

Le nostre pratiche commerciali sostenibili si basano su integrità, equità, trasparenza e responsabilità. Questo è il nostro obiettivo.

Jan-Patrick Willmes, responsabile Acquisti

composto da

Fredy Gasser