Gente

Accessibilità per tutti

Che si tratti di clienti, collaboratori o collaboratrici, la Posta si impegna per un accesso senza ostacoli.

Claudia Langenegger

Copyright: iStock

Ogni giorno le persone con disabilità visiva, non udenti o sulla sedia a rotelle devono lottare contro determinati ostacoli. Anche per gli ipovedenti e gli ipoudenti la situazione nel nostro mondo in rapido cambiamento sta diventando insostenibile. La Posta si impegna in diversi modi per esserci per tutti.

Il mondo digitale per tutti

I siti web posta.ch e postfinance.ch sono stati adeguati ai requisiti di accessibilità e certificati come tali dalla fondazione «Accesso per tutti»: i siti sono dotati di un software di sintesi vocale, utilizzabili tramite tastiera e le immagini vengono spiegate con testi alternativi. Per le persone non udenti i video sono dotati di sottotitoli.

Contatto con i clienti: semplice e chiaro

Anche le nuove filiali sono state allestite senza ostacoli e molte sono attualmente in fase di ristrutturazione. Nel 2014 la Posta, in collaborazione con il Centro svizzero per la costruzione adatta agli andicappati, ha sviluppato degli sportelli senza barriere: vi sono ad esempio banchi aperti, tavoli accessibilità ai disabili e apparecchi di lettura orientabili. Nelle sedi che dispongono di più Postomat, questi vengono installati più in basso laddove possibile.

Migliore accesso su quattro ruote

Anche AutoPostale si impegna con diverse misure a favore dell’accessibilità: le informazioni ai passeggeri trasmesse sugli schermi vengono regolarmente ottimizzate, il 90% di tutti gli autopostali sono dotati di elevatori e rampe per sedie a rotelle e, laddove possibile, vengono impiegati bus a pianale ribassato.

Diversità nel mondo del lavoro

Anche fra i collaboratori si promuove l’integrazione. PostLogistics lavora a Hinwil con una ditta fornitrice gestita da due coniugi non udenti, presso PostFinance lavora già da molti anni una signora affetta da atrofia muscolare sin dalla nascita e presso il Servizio linguistico della Posta sta svolgendo uno stage pratico una giovane ragazza non vedente. A Berna l’ufficio del personale collabora con la fondazione Rossfeld, inserendo regolarmente nel team apprendisti provenienti dalla fondazione.

composto da

Claudia Langenegger

Redattrice