Area contenuti principali

Vai alla panoramica

Un amore da cartolina

Di Sandra Gurtner | 04.10.2017

Nel caso di Catherine e Roger, per una volta a scrivere la storia più bella non è stata la vita, ma una cartolina postale. Si sono conosciuti due anni fa grazie al progetto di cartoline «Postcrossing» e sono ora marito e moglie.

Nel 2005 il portoghese Paulo Magalhães ha fondato Postcrossing semplicemente con il desiderio di ricevere più cartoline postali. Nel frattempo questo desiderio si è trasformato in un progetto di enorme portata, che mette in contatto più di 600’000 persone provenienti da oltre 200 paesi: attraverso un generatore casuale, su postcrossing.com gli indirizzi degli utenti che si registrano vengono assegnati ad altri utenti. Chi invia una cartolina postale all’indirizzo assegnatogli ne riceve una a sua volta. Ed è proprio grazie a una cartolina postale Postcrossing che Catherine e Roger si sono conosciuti. La cartolina di Catherine spedita dal paese francese Cholet è arrivata nella cassetta delle lettere di Zofingen nel luglio 2015 e ha fatto subito colpo: i due hanno continuato a scriversi. Dalle cartoline si è passati alle lettere. Dopo un paio di chiacchierate su Skype, si sono infine incontrati di persona sulle piste da sci della Svizzera. Un anno fa Catherine si è trasferita in Svizzera e lo scorso febbraio Roger le ha chiesto di sposarlo. Ovviamente tramite cartolina postale. Nell’agosto 2017 i due sono diventati marito e moglie. Sebbene l’invito al matrimonio non fosse, almeno per questa volta, una cartolina postale, Catherine e Roger hanno invitato gli ospiti a rispondere tramite cartolina, ricevendo così oltre 200 bellissime cartoline, utilizzate poi come segnaposto al matrimonio.

©Ann Rachel Photographies

Le cartoline postali regalano un sorriso

Secondo il fondatore Magalhães, nel caso di Postcrossing non è raro che il mittente e il destinatario delle cartoline restino in contatto. Egli conosce, infatti, centinaia di storie di persone che si sono conosciute in questo modo, hanno dato vita ad amicizie e alla fine si sono incontrate di persona. Per la Posta questo è più che sufficiente per dedicare tre francobolli al progetto. I francobolli, disegnati da Max Spring in stile fumetto, rappresentano il modo in cui gli svizzeri si tengono in contatto con il mondo attraverso Postcrossing e sono ora disponibili su postshop.ch. Inoltre, scansionandoli con la Post-App è possibile scoprire come funziona esattamente Postcrossing. Maggiori informazioni sono disponibili nella Lente online.

Categorie