Area contenuti principali

Droni

Un progetto che diventa realtà

La Posta è in prima linea nello sviluppo e nell’impiego di droni per la logistica. In diverse regioni della Svizzera trasportiamo in collaborazione con vari partner invii speciali al servizio della salute.

Insieme al produttore Matternet e ai partner del settore sanitario, la Posta impiega droni per il trasporto di campioni di laboratorio, attività che fino a oggi avveniva su strada. L’impiego di droni mira a rendere i trasporti più flessibili, ecologici e indipendenti dalla situazione del traffico. Una corsa in automobile di 45 minuti viene infatti sostituita da un volo di qualche minuto evitando ingorghi. Ciò comporta un valore aggiunto concreto per i nostri clienti e, di conseguenza, anche per i pazienti. Perché, in particolare nel settore sanitario, gli invii sono spesso urgenti e la rapidità può essere un elemento decisivo.

Partendo dal suo core business, il trasporto di beni, informazioni e persone, la Posta integra i suoi settori di attività con nuove soluzioni digitali.

La Posta è pioniera in Svizzera in tema di droni autonomi e commerciali. I droni possono avere molteplici impieghi nella logistica, soprattutto sull’ultimo miglio: nel trasporto di invii particolarmente urgenti come campioni di laboratorio o per garantire i rifornimenti a insediamenti rimasti isolati a causa del maltempo.

Considerato un volume di pacchi annuo di 130 milioni, l’utilizzo capillare di droni non avrebbe senso. Pertanto essi andranno a integrare opportunamente il tradizionale recapito dei pacchi, senza tuttavia sostituirlo.

In viaggio al servizio della salute. Scoprite dove i piccoli droni bianchi sono impiegati finora.

Insel Gruppe, Berna

A giugno la Posta trasporterà per due settimane campioni di laboratorio su incarico dell’Insel Gruppe tra l’ospedale di Tiefenau e il laboratorio centrale dell’ospedale universitario di Berna.

Successivamente, l’Insel Gruppe e la Posta valuteranno i voli effettuati a Berna e in base ai risultati si deciderà se in futuro i droni saranno effettivamente impiegati per il trasporto di campioni di laboratorio.

 

Laboratorio centrale di Zurigo

Dopo Berna è la volta di Zurigo. Il drone collega il laboratorio principale Zentrallabor Zürich (ZLZ) sulla Forchstrasse al laboratorio d’emergenza ZLZ nella Klinik Im Park del gruppo Hirslanden.

Successivamente il ZLZ e la Posta valuteranno i voli effettuati a Zurigo e in base ai risultati si deciderà se in futuro i droni saranno effettivamente impiegati per il trasporto di campioni di laboratorio.


EOC, Lugano

Una prima assoluta a livello nazionale: il primo ospedale in Svizzera in cui è stato testato un collegamento tra due sedi per mezzo di droni. Dal lancio del progetto sono stati effettuati oltre 1000 voli tra l’Ospedale Italiano e l’Ospedale Civico dell’ente ospedaliero EOC. Oggi a Lugano il drone viene impiegato quotidianamente. Nel quarto trimestre, a Lugano sarà avviato per la prima volta l’esercizio regolare e completamente autonomo di droni.