Area contenuti principali

Vai alla panoramica

Certificazione del voto elettronico della Posta per il 50% degli elettori

Comunicazione da 21.08.2017

Come prima soluzione di voto elettronico della Svizzera, l’offerta della Posta ottiene la certificazione per un impiego fino al 50% degli elettori. Quei Cantoni che si avvalgono della soluzione della Posta possono quindi mettere a disposizione il canale di voto elettronico alla metà del loro elettorato. Adesso anche il Cantone di Turgovia punta sulla soluzione della Posta.

Le soluzioni finora ammesse in Svizzera erano autorizzate solo per il 30% dell’elettorato. La Cancelleria federale prevede disposizioni più severe per l’ampliamento del voto elettronico a un numero maggiore di elettori. Di conseguenza la soluzione della Posta è stata sottoposta a una severa verifica da parte di organismi di certificazione esterni, che hanno valutato il protocollo utilizzato, il software e l’infrastruttura e i processi. Risultato: il voto elettronico della Posta soddisfa i più alti requisiti di sicurezza e verificabilità e potrà pertanto essere impiegato per una percentuale massima di votanti del 50%.

Il requisito necessario all’utilizzo effettivo del sistema di voto elettronico è, oltre alla certificazione, l’autorizzazione di principio del Consiglio federale per ogni Cantone. Tale autorizzazione di principio è concessa di volta in volta per un periodo di tempo limitato.

Raggiunta una tappa importante

La concessione del voto elettronico al 50% dell’elettorato è una novità assoluta per la Svizzera. I Cantoni e gli elettori della Svizzera godono infatti del livello di sicurezza più alto mai applicato da quando sono stati mossi i primi passi nel voto online, 15 anni fa.

La Posta continua a sviluppare la propria soluzione per rispondere entro il 2018 ai requisiti richiesti dall’autorizzazione di principio per il 100% dell’elettorato. La Confederazione auspica che entro il 2019 il voto elettronico sia offerto dalla maggior parte dei Cantoni come terzo canale di votazione, accanto a quello nelle urne e per corrispondenza.

La Turgovia è il quarto Cantone a optare per il sistema della Posta

Attualmente si avvalgono del sistema di voto elettronico della Posta i Cantoni di Friburgo e Neuchâtel. Anche il Cantone Basilea Città si è espresso a favore della soluzione della Posta. All’inizio di luglio la Turgovia è stata il quarto Cantone a rendere noto di aver optato per la Posta come fornitore nell’ambito di un bando pubblico. Il Cantone di Turgovia vuole consentire il voto elettronico dapprima agli svizzeri all’estero aventi diritto al voto e, in un secondo momento, anche ai residenti di alcuni comuni pilota.

Informazioni

Servizio stampa Posta, Oliver Flüeler, 058 / 341 21 95, presse@posta.ch