Area contenuti principali

Vai alla panoramica

Nuovi francobolli: un ponte tra il mondo fisico e quello digitale

Comunicazione da 06.09.2017

Nella terza emissione filatelica di quest’anno, la Posta getta ulteriori ponti tra la realtà fisica e quella digitale. Con il francobollo speciale Emoji, le simpatiche faccine e figure ormai quasi onnipresenti nei nostri SMS e messaggi WhatsApp approdano nel mondo della filatelia. Ma è grazie al francobollo-selfie che la Posta arriva addirittura a invertire la rotta, passando dal digitale all’analogico.

Non ci sono limiti alla mutevolezza dei francobolli. Dalla fine del 2016, chi fosse curioso di sapere cosa si nasconde dietro ai singoli soggetti filatelici della Posta ha la possibilità, in un certo qual modo, di dar vita ai francobolli scansionandoli con la Post-App. Nella terza emissione di quest’anno, la Posta dà un’ulteriore prova di come sui francobolli il mondo digitale e quello fisico si fondano l’uno con l’altro.

Gli emoji conquistano il mondo della filatelia

Gli emoji ormai sono un elemento quasi indispensabile nella comunicazione moderna e permettono di esprimere i sentimenti a livello visivo attraverso piccole immagini. Oggi il mondo digitale offre una grande varietà di emoji. Così ad esempio Apple, Google e Facebook possiedono tutti proprie raccolte che differiscono dalle altre soltanto in modo marginale. La Posta introduce ora gli emoji in ambito filatelico, gettando ancora una volta un ponte tra il mondo digitale e quello fisico. Lo smiley con gli occhiali da sole sorride dal francobollo della posta A, mentre sul francobollo della posta B sono raffigurati gli emoji più utilizzati.

Un selfie con il francobollo

Come si fa a convertire un elemento tipico del mondo digitale nel formato di un francobollo? È a questa domanda che gli studenti dell’Università delle arti di Zurigo e la Posta si sono proposti di rispondere con il progetto comune «Lettera vs. e-mail». Tra le tante idee presentate è prevalso il francobollo-selfie della giovane designer Nicole Jara Vizcardo. Questo straordinario francobollo della posta A è rivestito di una lamina brillante in argento che riflette l’immagine dell’osservatore. Inoltre, il foglio contenente 20 francobolli-selfie si presenta sotto forma di tablet, incarnando così il simbolo perfetto di una simbiosi tra realtà digitale e analogica.

La terza emissione filatelica si conclude con due francobolli speciali in occasione dei 500 anni del completamento delle volte del coro della cattedrale di Berna, tre francobolli speciali dedicati al fenomeno «Postcrossing» e la seconda serie di francobolli ordinari «Stazioni svizzere». I quattro nuovi segni di valore raffigurano le stazioni di Appenzello, Zugo, Interlaken Est e Scuol-Tarasp. Con il blocco speciale «Profumo di mela cotogna», la Posta offre un’esclusiva delizia filatelica. Il francobollo da due franchi contenuto in questo blocco in edizione limitata emana il delizioso profumo del frutto dell’anno 2017: la mela cotogna. A far battere il cuore degli amanti della filatelia contribuiscono inoltre i blocchi speciali «150 anni delle buste Tübli» e «Creux du Van». I blocchi speciali sono disponibili esclusivamente presso i banconi dei francobolli e su postshop.ch.

Informazioni più dettagliate sui francobolli sono disponibili nella rivista «La Lente» al link www.postshop.ch/lente.

I motivi dell’emissione filatelica 3/2017, disponibili e validi a partire dal 7 settembre 2017

  • Emoji – francobolli speciali «Gruppo» da CHF 0.85, «Occhiali da sole» da CHF 1.00
  • Lettera vs. e-mail – francobollo speciale «Selfie» da CHF 1.00
  • 500 anni delle volte del coro della cattedrale di Berna – francobolli speciali «Stemmi» da CHF 1.00, «Figura» da CHF 1.00
  • Postcrossing – francobolli speciali «Suonatore di corno alpino» da CHF 2.00, «Mucca» da CHF 1.50, «Gruppo folcloristico» da CHF 1.00
  • Creux du Van – blocco speciale con francobollo da CHF 1.00
  • 150 anni delle buste Tübli – blocco speciale con francobollo da CHF 0.85
  • Profumo di mela cotogna – blocco speciale con francobollo da CHF 2.00
  • Stazioni svizzere – francobolli ordinari «Appenzello» da CHF 1.10, «Zugo» da CHF 1.30, «Interlaken Est» da CHF 1.40, «Scuol-Tarasp» da CHF 1.80

Informazioni

Servizio stampa Posta, Jacqueline Bühlmann, +41 58 341 37 80, presse@posta.ch