Area contenuti principali

Vai alla panoramica

I nuovi francobolli raccontano storie e si vestono di sport

Comunicazione da 17.05.2018

Il museo all’aperto di Ballenberg, i campionati del mondo di mountain bike a Lenzerheide e la funicolare dello Stanserhorn sono i protagonisti della seconda emissione filatelica 2018 della Posta. Completano la nuova collezione temi e motivi di grande interesse, visti attraverso lo specchio del passato e del presente.

Il museo all’aperto di Ballenberg presenta dal 1978 vari aspetti della vita e dell’artigianato di una volta, facendoli rivivere in oltre un centinaio di edifici fedelmente ricostruiti. La Posta rende omaggio ai 50 anni della Fondazione con quattro francobolli che riproducono costruzioni e case di ogni regione della Svizzera. I motivi dei dentelli dedicati al Ballenberg sono il risultato di un concorso al quale sono stati invitati quattro progettisti, uno per ogni regione del paese. Gli edifici raffigurati sui francobolli speciali e le altre costruzioni storiche si possono visitare nel museo all’aperto.

Salire in vetta

Si veste di sport il francobollo speciale emesso in occasione dei campionati del mondo di mountain bike, che si terranno dal 5 al 9 settembre 2018 nella località grigionese di Lenzerheide. Il francobollo della Posta A creato dai due disegnatori bernesi Moritz Adler e Mathias Zimmermann prepara l’atmosfera per questo straordinario appuntamento sportivo. Sotto gli occhi dei circa 30‘000 spettatori previsti, i partecipanti daranno vita a un’accesa lotta per la conquista dell’ambita maglia arcobaleno.

A settembre punteranno alla vetta i partecipanti ai campionati del mondo di mountain bike; chi invece in vetta ci arriva da 125 anni è la funicolare dello Stanserhorn. A 1898 metri sopra il livello del mare regala ai suoi passeggeri momenti eccezionali, nella cabina CabriO o a bordo della funicolare nostalgica. La Posta celebra l’anniversario con un francobollo e una cartolina postale illustrata affrancata, dopo il francobollo dedicato alla cabina CabriO emesso nel 2012. E lo stesso fa per i 50 anni della funivia dello Stockhorn nell’Oberland bernese.

Tra gli altri motivi, quelli che ricordano i 175 anni della Società Svizzera dei Farmacisti e il «disco» e il «campo» nel gioco dell’hornuss. Il francobollo con sovrapprezzo Pro-Patria raffigura anche quest’anno fortezze e castelli. Si aggiungono alla collezione anche due cosiddetti francobolli Europa sul tema dei «ponti», che riproducono la Spreuerbrücke di Lucerna, costruita nel XIII secolo, e il ponte del Trift nel Gadmental (BE), uno dei ponti sospesi più lunghi e alti d’Europa.

Informazioni:

François Furer, portavoce della Posta Svizzera, +41 58 341 19 47, presse@posta.ch