Area contenuti principali

Vai alla panoramica

Robot di consegna: bilancio positivo della Posta per i test eseguiti a Dübendorf

Comunicazione da 26.01.2018

La Posta e il suo partner discountlens.ch traggono un bilancio positivo dalle corse di prova eseguite dal robot di consegna a Dübendorf. Il robot ha percorso 800 chilometri senza incidenti e imprevisti vari. Le quasi 200 corse hanno permesso alla Posta e al costruttore Starship di acquisire importanti informazioni. La Posta concluderà la fase di prova con i robot di consegna a fine gennaio.

Subito dopo l’impiego proficuo dei robot di consegna con Jelmoli in centro a Zurigo, la Posta ha avviato una fase di test con il fornitore di lenti a contatto online discountlens.ch a Dübendorf (ZH). Tra metà ottobre 2017 e gennaio 2018 i robot di consegna impiegati hanno svolto quasi 200 corse, percorrendo 800 chilometri senza incidenti e collisioni. I robot, che fondamentalmente sono autonomi, hanno circolato come sempre con un accompagnatore. L’obiettivo delle corse di prova consisteva nell’acquisire esperienze con ulteriori partner per quanto riguarda l’implementazione di tale tecnologia in vari processi della logistica. Anche Andreas Hungerbühler, direttore di discountlens.ch, si dichiara soddisfatto dei risultati: «Le esigenze dei nostri clienti e delle nostre clienti cambiano. Le persone sono sempre più mobili, ordinano oggi e vorrebbero ricevere la loro merce il prima possibile. Ecco perché discountlens.ch testa nuove soluzioni di consegna, come l’impiego di robot. I clienti hanno reagito molto positivamente alla nuova tecnologia e volevano sperimentarla». Il robot dalla forma simile a una valigia ha riscontrato vivo interesse presso i passanti ed è stato spesso immortalato dalle fotocamere. Vicino agli asili il robot è stato letteralmente preso d’assalto dai bambini, che lo seguivano passo passo osservandolo con occhi attenti. Qualche ciclista ha avuto una reazione di esitazione nei confronti di questo singolare utente della strada, ma hanno imparato rapidamente ad affrontare la sua guida difensiva.

Sviluppo della tecnologia

La fase pilota ha permesso alla Posta di fare ulteriori importanti esperienze sull’impiego di robot di consegna con accompagnatori. Essa conclude pertanto la fase di prova a Dübendorf con un bilancio positivo. Se un giorno il robot dovrà percorrere i marciapiedi svizzeri senza accompagnamento, è importante poter eseguire delle corse di prova in autonomia. Dal momento che attualmente le condizioni quadro legali in Svizzera non lo permettono ancora, Starship Technologies, l’azienda produttrice dei robot, farà esperienza in varie sedi di tutto il mondo testando il loro funzionamento in totale autonomia. «Accogliamo favorevolmente la misura di Starship», dichiara Claudia Pletscher, responsabile Sviluppo e innovazione della Posta, e sulla decisione della start up estone aggiunge: «Questo ci permetterà di approfittare dell’esperienza di Starship in un momento successivo».

Fin quando le basi legali in Svizzera non consentiranno le corse di prova senza accompagnamento su suolo pubblico, la Posta sta valutando in parallelo anche nuove applicazioni. «A tale proposito ci concentriamo su robot autonomi in grado di trasportare merci all’interno di edifici», prosegue Claudia Pletscher.

Informazioni:
Jacqueline Bühlmann, Servizio stampa Posta, 058 341 37 80, presse@posta.ch