Comunicati stampa, Comunicati stampa Posta Immobili Management e Servizi SA, Comunicati stampa Mobility Solutions SA

Relazione semestrale 2013

La Posta mantiene la rotta

La Posta Svizzera ha concluso con successo la trasformazione nella nuova forma giuridica e nel primo semestre dell’anno, dopo il passaggio a società anonima, mantiene la rotta. Nei primi sei mesi del 2013, ha conseguito un utile del gruppo normalizzato dagli effetti straordinari pari a 359 milioni di franchi (anno precedente: 412 milioni). Il calo di 53 milioni di franchi è dovuto alla prima tassazione integrale dell’azienda in seguito al passaggio alla nuova forma giuridica. Il risultato d’esercizio rettificato (EBIT) è passato a 556 milioni di franchi (anno precedente: 431 milioni). L’aumento di 125 milioni di franchi è stato conseguito grazie ai solidi ricavi nei mercati finanziari e degli investimenti e a una buona gestione dei costi. Tutti e quattro i mercati hanno contribuito al buon risultato del gruppo.

Sezione Rich Content

Nei primi sei mesi del 2013, la Posta Svizzera ha conseguito ricavi d’esercizio per 4261 milioni di franchi, il che corrisponde a una flessione dello 0,7% rispetto ai 4292 milioni del 2012. L’utile del gruppo è sceso di 53 milioni di franchi, passando a 359 milioni di franchi. Il calo è dovuto a un aumento delle imposte sull’utile correnti che hanno raggiunto quota 57 milioni di franchi (anno precedente: 4 milioni). Il risultato d’esercizio (EBIT) pari a 556 milioni di franchi ha superato di 125 milioni quello dell’anno precedente grazie ai solidi ricavi nei mercati finanziari e degli investimenti e a una buona gestione dei costi.

Conclusa con successo la trasformazione in SA

Il passaggio della Posta alla nuova forma giuridica è stato effettuato il 26 giugno con effetto retroattivo al 1° gennaio 2013. Le tre società del gruppo, Posta CH SA, PostFinance SA e AutoPostale Svizzera SA, sono state riunite sotto La Posta Svizzera SA. PostFinance SA ha soddisfatto tutte le condizioni per l’ottenimento di una licenza bancaria ed è ormai sottoposta alla vigilanza della FINMA. Tutte le società del gruppo dispongono di una buona dotazione di capitale. Dopo il passaggio alle nuove forme organizzative, l’agenzia di rating Standard & Poor’s ha assegnato a La Posta Svizzera SA e a PostFinance SA l’ottima valutazione AA+. Uno degli effetti della nuova forma giuridica è stato il passaggio alla prima tassazione integrale della Posta.

Andamento dei quattro mercati – PostFinance consegue ancora un solido risultato

Nonostante il loro andamento diversificato, tutti e quattro i mercati hanno contributo al buon risultato complessivo. Nel mercato della comunicazione, il risultato d’esercizio (EBIT) è salito a 152 milioni di franchi (contro i 49 milioni dell’anno precedente). Il calo dei ricavi dovuto allo scorporo degli invii internazionali, trasferiti alla joint venture Asendia, è stato compensato da minori costi d’esercizio e da maggiori indennizzi per prestazioni interne. Il volume delle lettere indirizzate è sceso del 2,3%, mentre gli invii non indirizzati sono saliti del 4% circa rispetto all’anno precedente. Nel mercato della logistica, la Posta ha conseguito un risultato d’esercizio (EBIT) di 68 milioni di franchi (anno precedente: 73 milioni). Questo risultato in leggero calo è dovuto ai maggiori indennizzi per prestazioni interne. Il numero di pacchi è salito soprattutto per via della crescita del 3,4% registrata dal commercio online. Nel mercato nazionale dei trasporti pubblici di persone, la Posta ha chiuso con un risultato d’esercizio (EBIT) pari a 17 milioni di franchi (anno precedente: 18 milioni). AutoPostale Svizzera SA è riuscita ad aumentare del 2,5% il numero di chilometri percorsi, portandolo a 65 milioni.

Attiva sul mercato finanziario retail, PostFinance SA ha contribuito al risultato d’esercizio del gruppo con 299 milioni di franchi malgrado la difficile situazione sul fronte degli interessi (anno precedente: 292 milioni). L’aumento del primo semestre è riconducibile alle maggiori valorizzazioni, agli utili realizzati su investimenti finanziari e ai minori costi per il personale. PostFinance SA ha nuovamente registrato un afflusso di capitali dei clienti. Nei primi sei mesi del 2013, i depositi medi della clientela ammontavano a 111,2 miliardi di franchi (1° semestre 2012: 102,3 miliardi). Nel primo semestre PostFinance ha registrato 12’000 nuovi clienti. Tuttavia la crescita si è indebolita rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, quando erano stati registrati 63’000 nuovi clienti.

Gli effetti straordinari influenzano il risultato

Il risultato finanziario della Posta Svizzera è caratterizzato nell’anno 2013 da tre effetti straordinari:

  • il risultato dovuto alla contabilizzazione iniziale unica delle imposte latenti risultante dall’assoggettamento fiscale integrale di 943 milioni di franchi al 1° gennaio 2013;
  • il risultato pari a 444 milioni di franchi derivante dalle rettifiche di piano decise dalla  Cassa pensioni Posta e che s traducono in una riduzione dei costi del personale;
  • la costituzione con effetti sul risultato di un accantonamento di 105 milioni di franchi per via della rettifica di valore degli obblighi della Posta verso il pubblico nell’ambito della vendita di francobolli.

Le ripercussioni finanziarie di questi effetti straordinari sono state rettificate (normalizzate) ai fini della comparabilità con l’anno precedente e della rappresentazione dell’attività operativa.

Atteso un buon risultato annuale

In base alle stime attuali, la Posta prevede buoni risultati per l’utile del gruppo per l’intero 2013, anche se probabilmente leggermente inferiori a quelli dell’anno precedente. In futuro i mercati e i cambiamenti tecnologici presenteranno sfide sempre più ambiziose. La Posta le affronterà continuando a sviluppare il proprio core business con una combinazione di elementi fisici ed elettronici e con opzioni di crescita mirate. Inoltre continuerà a ottimizzare i costi e a perseguire una politica dei prezzi in linea con il mercato.

Cifre del gruppo

Unità 1° semestre 2013 1° semestre 2012[1] Anno 2012[1]
Ricavi d’esercizio mln di CHF 4'156 4'292 8'576
Ricavi d’esercizio normalizzati[3] mln di CHF 4'261 4'292 8'576
Risultato d’esercizio[2] mln di CHF 895 431 860
Risultato d’esercizio normalizzato[2],[3] mln di CHF 556 431 860
in % dei ricavi d’esercizio % 13.4 10.0 10.0
Utile del gruppo normalizzato[3] mln di CHF 359 412 772
Utile del gruppo mln di CHF 1'641 412 772
Totale di bilancio mln di CHF 118'463 111'951 120'069
Capitale proprio mln di CHF 4'783 3'056 3'145
Investimenti[4] mln di CHF 173 185 443
Organico del gruppo Posta UP[5] 43'758 44'963 44'605

1  Valori dell’anno precedente adattati (IAS 19 rivisto)
2  Il risultato d’esercizio si intende al lordo del risultato finanziario non operativo e delle imposte (EBIT).
3  Normalizzato dagli effetti straordinari
4  Investimenti in immobilizzazioni materiali, partecipazioni e immobilizzazioni immateriali
5  UP = unità di personale Organico medio convertito in impieghi a tempo pieno, senza personale in formazione

Cifre di PostFinance

Unità[1] 1° semestre 2013 1° semestre 2012 Anno 2012
Numero clienti migliaia 2'934 2'874 2'922
Numero conti clienti, incl. pilastro 3a migliaia 4'589 4'470 4'549
Patrimonio clienti[2] mln di CHF 111'202 102'257 108'832[3]
Fondi e titoli mln di CHF[2] 5'154 4'367 4'524
Ipoteche[3] mln di CHF[4] 4'304 3'918 4'167
Prestiti a clienti commerciali mln di CHF 6'885 6'216 6'514
Utenti e-finance migliaia 1'489 1'415 1'463
Organico UP[5] 3'450 3'470 3'479
Transazioni elaborate mln, cumulati 471 458 932

1  Per giorno di riferimento (dove non diversamente indicato)
2  Media mensile
3  PostFinance non concede ipoteche autonomamente, ma in collaborazione con banche partner.
4  Nuovo calcolo dal 1° gennaio 2013
5  UP = unità di personale Organico medio convertito in impieghi a tempo pieno

Cifre principali dei segmenti (unità del gruppo)

30 giugno 2013 Ricavi d’esercizio normalizzati (mln di CHF)[1],[2],[3] Risultato d’esercizio normalizzato (mln di CHF)[2],[3]
Mercato della comunicazione 2‘591 152
PostMail 1‘487 194
Swiss Post Solutions 282 -1
Rete postale e vendita 822 -41
Mercato logistico PostLogistics 777 68
Mercato finanziario retail PostFinance[4] 1‘199 299
Mercato dei trasporti pubblici di persone AutoPostale[5] 399 17
Altri[6] 449 20
30 giugno 2012 Ricavi d’esercizio (mln di CHF)[1] Risultato d’esercizio (mln di CHF)[2],[3]
Mercato della comunicazione 2‘610 49
PostMail 1‘596 194
Swiss Post Solutions 276 2
Rete postale e vendita 738 -147
Mercato logistico PostLogistics 761 73
Mercato finanziario retail PostFinance[4] 1‘170 292
Mercato dei trasporti pubblici di persone AutoPostale[5] 377 18
Altri[6] 462 -1

1  Valori dell’anno precedente adattati (IAS 19 rivisto)
2  Il risultato d’esercizio si intende al lordo del risultato finanziario non operativo e delle imposte (EBIT).
3  Normalizzato dagli effetti straordinari
4  PostFinance è subordinata all’Autorità di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA) e quindi alle direttive contabili DAC. Tra DAC e IFRS vi sono delle divergenze.
5  Nell’ambito dei trasporti pubblici regionali, AutoPostale è sottoposta all’Ordinanza del DATEC sulla contabilità delle imprese concessionarie (OCIC). Tra OCIC e IFRS vi sono delle divergenze.
6  Include unità servizi (Immobili, Tecnologia dell’informazione, Acquisti gruppo e Servizio linguistico) e di gestione (fra cui Personale, Finanze e Comunicazione).

Download

Sezione Rich Content