Comunicati stampa, Comunicati stampa Mobility Solutions SA, Comunicati stampa Posta Immobili Management e Servizi SA

Risultato stabile della Posta nel terzo trimestre

Nei primi tre trimestri del 2015, la Posta Svizzera ha conseguito un utile del gruppo* di 503 milioni di franchi, (anno precedente: 494 mln.). Il risultato d’esercizio* (EBIT) pari a 640 milioni si è mantenuto sullo stesso livello dell’anno precedente (632 mln.), evidenziando un lieve aumento, riconducibile al migliore risultato d’esercizio realizzato nel mercato dei servizi finanziari, nonostante il persistere dei bassi tassi d’interesse. I contributi al risultato degli altri mercati sono stati meno cospicui rispetto a quelli dello stesso periodo dell’anno precedente.

Sezione Rich Content

Nei primi nove mesi dell’anno, l’utile del gruppo[1] si è attestato a 503 milioni di franchi, 9 milioni in più rispetto all’anno precedente. Il risultato d’esercizio[1] (EBIT) pari a 640 milioni ha superato di 8 milioni il risultato del 2014. Tali sviluppi sono da ricondurre principalmente alle minori perdite contabili sulle immobilizzazioni finanziarie e all’impennata del risultato commerciale in seguito all’abolizione del tasso di cambio minimo con l’euro. Il numero delle lettere indirizzate è ulteriormente diminuito, seppur a un ritmo più lento, e il mercato logistico ha continuato a evidenziare un’aspra concorrenza.

Nel mercato della comunicazione, nei primi tre trimestri del 2015 la Posta ha realizzato un risultato d’esercizio[1] (EBIT) di 166 milioni di franchi (anno precedente: 188 mln.). Non è stato possibile compensare le flessioni dei ricavi dovute al moderato calo dei volumi di PostMail e Rete postale e vendita, malgrado la riduzione delle spese registrata in tutti i settori di questo mercato e il miglior contributo al risultato di Swiss Post Solutions. Il numero delle lettere indirizzate è diminuito dell’1,0%, quello degli invii non indirizzati è cresciuto dell’1,2%.
Nel mercato logistico, la Posta ha realizzato un risultato d’esercizio[1] (EBIT) di 95 milioni di franchi, 2 milioni in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Le contrazioni del fatturato registrate nel trasporto di collettame e nel settore dello stoccaggio e i minori introiti nel comparto dei carburanti sono stati in larga misura compensati dall’aumento del volume dei pacchi e dalle ottimizzazioni dei costi d’esercizio. Il volume dei pacchi è aumentato del 2,5%.
Nel mercato dei trasporti di persone, la Posta ha conseguito un risultato d’esercizio[1] (EBIT) pari a 29 milioni di franchi (anno precedente: 36 milioni). Mentre è stato possibile mantenere i ricavi d’esercizio sul livello dell’anno precedente, i costi d’esercizio[1] sono cresciuti a causa dell’incremento dell’organico. Il numero dei chilometri percorsi da AutoPostale è aumentato dell’1,0%.

PostFinance beneficia della ripresa delle operazioni in divise

PostFinance, attiva nel mercato dei servizi finanziari, ha chiuso con un risultato d’esercizio[1] (EBIT) di 351 milioni di franchi, 42 milioni in più dell’anno precedente. Le minori perdite contabili su immobilizzazioni finanziarie e i maggiori volumi di transazioni effettuate sui mercati valutari in seguito all’abolizione
del corso di cambio minimo con l’euro hanno contribuito in maniera significativa al miglioramento del risultato. Il risultato da operazioni sugli interessi prima delle rettifiche di valore è stato tuttavia inferiore a quello dello stesso periodo dell’anno precedente per via del persistere di tassi d’interesse molto bassi, a volte persino negativi. A seguito di misure mirate legate all’introduzione di interessi negativi da parte della Banca nazionale svizzera, dall’inizio dell’anno è stato registrato un calo dei depositi dei clienti di 4,4 miliardi di franchi.
Nello stesso periodo sono stati 13 000 i nuovi clienti che hanno accordato la propria fiducia a PostFinance.

Utile influenzato da effetti straordinari

Nei primi nove mesi del 2015, il risultato finanziario della Posta è stato caratterizzato da effetti straordinari per 14 milioni di franchi netti sull’utile del gruppo. La mancata considerazione (normalizzazione) di tali effetti consente un confronto più agevole con l’anno precedente e la rappresentazione dell’attuale sviluppo aziendale operativo.

Prospettive

Alla luce della situazione attuale, anche nel 2015 la Posta raggiungerà verosimilmente gli obiettivi finanziari stabiliti dalla proprietaria. L’utile del gruppo[1] potrebbe essere leggermente inferiore a quello dell’anno precedente.

1  Valore normalizzato

Sezione Rich Content

Cifre del gruppo

Unità 1o-3o trimestre 2015 1o-3o trimestre 2014 Anno 2014
Ricavi d’esercizio mln di CHF 6‘015 6‘119 8‘457
Risultato d’esercizio (EBIT)[1] mln di CHF 640[1] 632 803
in % dei ricavi d’esercizio (reddito EBIT) % 10,6 10,3 9,5
Utile del gruppo mln di CHF 503[2] 494 638
Totale di bilancio mln di CHF 119‘974 123‘949 124‘671
Capitale proprio mln di CHF 5‘297 5‘431 5‘010
Flusso di denaro derivante dalle attività d’investimento mln di CHF -504 -528 -369
Organico del gruppo Posta UP[3] 44‘032 44‘687 44‘681

1  Il risultato d’esercizio si intende al lordo del risultato finanziario non operativo e delle imposte (EBIT).

2  Valore normalizzato

3  UP = unità di personale, organico medio convertito in impieghi a tempo pieno, senza personale in formazione

Cifre di PostFinance SA

Unità[1] 1o-3o trimestre 2015 1o-3o trimestre 2014 Anno 2014
Numero clienti migliaia 2‘951 2‘928 2‘938
Numero conti dei clienti migliaia 4‘832 4‘726 4‘752
Afflusso di nuovi capitali[2] mln di CHF -4‘409 1‘010 2‘839
Patrimonio dei clienti[2] mln di CHF 113‘011 115‘467 117‘186
Patrimonio dei clienti in soluzioni dei partner[2] mln di CHF 7‘466 6‘825 7‘125
Ipoteche[3] mln di CHF 4‘988 4‘621 4‘713
Prestiti a clienti commerciali utilizzati mln di CHF 8‘097 7‘926 8‘165
Utenti e-finance migliaia 1‘672 1‘607 1‘624
Organico UP[4] 3‘571 3‘443 3‘466
Transazioni elaborate mln, cumulati 746 727 996

1  Al giorno di riferimento (salvo diversamente indicato)

2  Media mensile

3  In collaborazione con banche partner.

4  UP = unità di personale, organico medio convertito in impieghi a tempo pieno, organico casa madre PostFinance

Cifre principali dei segmenti (unità del gruppo)

30 settembre 2015 Ricavi d’esercizio (mln di CHF)[1] Risultato d’esercizio (mln di CHF)[1],[2],[6]
Mercato della comunicazione 3‘383 166
PostMail 2‘060 246
Swiss Post Solutions 456 10
Rete postale e vendita 1‘122 -90
Mercato logistico PostLogistics 1‘131 95
Mercato dei servizi finanziari PostFinance[3] 1‘602 351
Mercato dei trasporti di persone AutoPostale[4] 627 29
Altri[5] 704 -1
30 settembre 2014 Ricavi d’esercizio (mln di CHF)[1] Risultato d’esercizio (mln di CHF)[1],[2]
Mercato della comunicazione 3‘500 188
PostMail 2‘113 259
Swiss Post Solutions 483 8
Rete postale e vendita 1‘168 -79
Mercato logistico PostLogistics 1‘138 97
Mercato dei servizi finanziari PostFinance[3] 1‘624 309
Mercato dei trasporti di persone AutoPostale[4] 627 36
Altri[5] 650 2

1  I ricavi e il risultato d’esercizio per segmento sono presentati al lordo delle tasse di gestione e di licenza e della compensazione dei costi netti.

2  Il risultato d’esercizio corrisponde al lordo del risultato finanziario non operativo e delle imposte (EBIT).

3  PostFinance SA applica anche le Prescrizioni sulla presentazione dei conti per banche, commercianti di valori mobiliari, conglomerati e gruppi finanziari (DCB). Tra i risultati secondo le DCB e quelli secondo gli IFRS sono presenti alcune differenze.

4  Nell’ambito del trasporto pubblico regionale AutoPostale Svizzera SA è sottoposta all’Ordinanza del DATEC sulla contabilità delle imprese concessionarie (OCIC). Tra i risultati secondo l’OCIC e quelli secondo gli IFRS sono presenti alcune differenze.

5  Include unità servizi (Immobili e Tecnologia dell’informazione) e di gestione (fra cui Personale, Finanze e Comunicazione).

6  Valori normalizzati

Sezione Rich Content