Il fondo filatelico crea valore aggiunto per progetti culturali e sociali

Chi acquista un francobollo speciale con sovrapprezzo fa del bene: un contributo confluisce nel fondo filatelico per l’impegno sociale e culturale con cui la Posta sostiene i più svariati progetti. Per esempio, grazie al supporto della Posta, l’associazione Swiss Music Archives (SMA) può preservare e rendere accessibile al pubblico il patrimonio della cultura pop.

Un manifesto risalente al 1955 annuncia l’esibizione di Louis Armstrong presso il Kongresshaus di Zurigo. Biglietti a partire da quattro franchi. «Beat, Beat, Beat!», promette un volantino per il ballo di carnevale di Frauenfeld con l’orchestra danzante Morenos. Jimi Hendrix, Rumpelstilz o Nirvana: per scoprire come sono state pubblicizzate le esibizioni in Svizzera di amatissime band o giganti del rock basta consultare l’archivio online su www.swissmusicarchives.ch. L’edizione digitale dei manifesti della collezione del cronista pop bernese Samuel Mumenthaler è un progetto dell’associazione Swiss Music Archives (SMA) fondata nel 2015.

Preservare il patrimonio della cultura pop

«Jazz, beat, rock, punk, hiphop o musica elettronica: tutti questi generi hanno fatto da colonna sonora a profondi cambiamenti culturali e sociali», afferma Erich Keller, presidente dell’associazione SMA e storico. «Tutti ne abbiamo subito in qualche modo l’influsso. Per questo il patrimonio della cultura pop deve essere preservato.» In Svizzera però non esistono ancora collezioni pubbliche, musei o archivi. «I nostri musei sono pieni di abiti tradizionali e divise militari, ma non si trova nemmeno un costume di una Street Parade di Zurigo!», osserva critico. L’SMA può ora dedicarsi alla raccolta, allo studio e alla pubblicazione di questo patrimonio culturale anche grazie al contributo del fondo filatelico della Posta.

Ampio impegno culturale e sociale

Con l’emissione di francobolli speciali con sovrapprezzo la Posta sostiene direttamente organizzazioni con un background culturale o sociale, stimolando il pubblico dibattito. Un esempio recente è quello del francobollo con sovrapprezzo a favore delle vittime di misure coercitive a scopo assistenziale e di collocamenti extrafamiliari. Una parte degli introiti delle vendite di francobolli speciali con sovrapprezzo confluisce nel fondo filatelico che sostiene svariati progetti e istituzioni. Attualmente, oltre all’SMA, il fondo sostiene programmi di scambio linguistico per i giovani, il circo per bambini Robinson o Limita, il servizio specializzato per la prevenzione degli abusi sessuali su giovani con disabilità mentale.

Piccolo contributo, grande risultato

Importi apparentemente piccoli possono avere un grande effetto. Grazie a un supporto finanziario una tantum di 50’000 franchi, l’SMA è in grado per esempio di realizzare progetti come «Objektgeschichten», lanciato nel 2019: una pubblicazione digitale e liberamente accessibile sulla storia della musica popolare in Svizzera. L’SMA collabora con l’Archivio sociale svizzero e ne utilizza infrastruttura, IT e know-how. «Gli oggetti sono di proprietà di privati e nessuno può accedervi», afferma Erich Keller. Ma non per molto: lo storico attende con impazienza di poter svelare i segreti di giacche di jeans ricamate, chitarre elettriche o LP.