Come società anonima di diritto speciale, la Posta è interamente di proprietà della Confederazione, dalla quale riceve l’incarico di erogare il servizio postale universale. Questo incarico viene regolamentato nella Legge sulle poste e nell’Ordinanza sulle poste.

Con «servizio pubblico postale» si identifica spesso l’intera offerta di prestazioni della Posta. In realtà solo una parte di questa offerta rientra nel servizio universale. Fanno parte dell’incarico di erogare il servizio universale della Posta il recapito su tutto il territorio nazionale di lettere e pacchi indirizzati per almeno cinque giorni alla settimana, il recapito su tutto il territorio nazionale di giornali e periodici in abbonamento sei giorni alla settimana, le prestazioni del traffico dei pagamenti e la gestione di una rete capillare di uffici e agenzie postali.

Le disposizioni di legge che la Posta deve rispettare nell’ambito del servizio universale sono sancite nella legislazione postale e sono tra le più severe al mondo. Queste disposizioni vengono verificate di anno in anno dalle autorità di vigilanza preposte e regolarmente rispettate o persino superate dalla Posta. Grazie a questi risultati, il servizio universale in Svizzera presenta una qualità eccellente anche nel raffronto internazionale. Ad esempio, non c’è altro luogo in Europa dove le lettere della Posta A vengono recapitate più puntualmente che in Svizzera. Inoltre, in nessun altro paese europeo ci sono così tante filiali e filiali in partenariato ogni 10’000 abitanti.

Il mandato di servizio universale

Per le prestazioni del servizio postale universale la Posta non riceve alcuna indennità dalla Confederazione. Benché la Confederazione assegni alla Posta un monopolio sulle lettere con peso fino a 50 grammi, il servizio universale è finanziato dalla Posta stessa. Le prestazioni non redditizie del servizio pubblico vengono infatti in parte finanziate da quelle remunerative, vale a dire che ad es. l’invio di lettere nelle aree montane viene finanziato dall’invio delle lettere tra le città. Questa solidarietà è un segno distintivo del servizio pubblico svizzero e fa parte della filosofia della Posta.

Per evitare però una fossilizzazione dello status quo del servizio postale universale, dal punto di vista della Posta è importante condurre un ampio dibattito sulla futura configurazione del servizio universale e sul suo finanziamento.

Posizione ufficiale

Modifica dell’Ordinanza sulle poste

Le modifiche all’Ordinanza sulle poste gettano le basi per un servizio universale moderno. Nonostante gli evidenti inasprimenti, la Posta condivide le nuove disposizioni.

Il monopolio residuo per le lettere

Il monopolio residuo per lettere nazionali con peso inferiore a 50 grammi contribuisce al finanziamento del servizio postale universale. Se tale monopolio venisse abrogato, si dovrebbero trovare fonti di finanziamento alternative o valutare un adeguamento del servizio universale.

Argomenti correlati

DATEC: Un servizio pubblico di qualità, questo è il marchio distintivo della Svizzera

Scoprire di più