Posta e politica
La Posta dialoga con i suoi gruppi d’interesse

Anchor Navigation

La Posta si trova a operare in un contesto eterogeneo, divisa tra requisiti politici e normativi, accettazione sociale e interessi economici. In tale contesto, essa punta a coltivare un dialogo che le permetta di prendere parte ai processi decisionali e di formazione delle opinioni e di presentare le proprie posizioni politiche. In tal modo è certa di raggiungere gli obiettivi aziendali che si è posta nell’ambito della propria responsabilità sociale.

Gruppi d’interesse eterogenei

La Posta appartiene alla comunità, ha un mandato di servizio pubblico ed è uno dei principali datori di lavoro in Svizzera. Per questo ha numerosi gruppi d’interesse politici che rappresentano nei suoi confronti interessi e aspettative molto variegati.

La Posta intrattiene con i propri stakeholder un dialogo constante e si confronta con loro su temi importanti come la qualità del servizio universale, la politica dei prezzi e lo sviluppo della rete di filiali. Fornisce ai gruppi d’interesse informazioni puntuali e trasparenti sulle proprie attività e progetti. Ciò le consente di rappresentare i propri interessi politici in modo credibile, coerente e proattivo. La cura dei contatti avviene a livello internazionale, nazionale e regionale.

I più importanti gruppi d’interesse della Posta

  • UPU
  • IPC
  • PostEurop
  • Parlamento federale
  • Partiti
  • Associazioni e organizzazioni nazionali
  • Parlamenti cantonali
  • Comuni
  • Associazioni cantonali

Le posizioni politiche della Posta

Affari pubblici e internazionali

Scriveteci

politica@posta.ch

Il nostro indirizzo

La Posta Svizzera SA
Affari pubblici e internazionali
Wankdorfallee 4
3030 Berna

Per persone audiolese

Per persone sorde o audiolese