E-Health

La comunità di riferimento eHealth Aargau introduce la prima cartella informatizzata del paziente sulla piattaforma della Posta

eHealth Aargau è la prima comunità di riferimento certificata a offrire una cartella informatizzata del paziente ai sensi della Legge federale sulla cartella informatizzata del paziente (LCIP). La piattaforma che la ospita è stata realizzata dalla Posta. La cartella consente di archiviare centralmente i dati sulla salute, di visualizzarli e, se necessario, di trasmetterli in modo confidenziale. Grazie a questo risultato fondamentale la comunità di riferimento eHealth Aargau compie insieme alla Posta un importante passo avanti nel futuro digitale del settore sanitario svizzero.

Sezione Rich Content

Dal 7 dicembre è possibile aprire per la prima volta in Svizzera una cartella informatizzata del paziente (CIP) ai sensi della LCIP. La comunità di riferimento eHealth Aargau offre questo servizio avvalendosi di una soluzione della Posta. La fase iniziale prevede di invitare un gruppo predefinito di cittadini ad aprire una CIP. Nella prima metà del 2021 questa possibilità sarà estesa ad altri cittadini. Nel contempo, fra le sedi abilitate ad aprire la cartella informatizzata del paziente della eHealth Aargau figurerà la filiale della Posta di Aarau. I clienti potranno registrare lì anche l’identità elettronica necessaria per la CIP. Una volta aperta la cartella, i pazienti e gli operatori del settore sanitario sono in grado di accedere tramite login in qualsiasi momento e indipendentemente dal luogo in cui si trovano a informazioni rilevanti per il trattamento. I pazienti definiscono inoltre autonomamente in che misura gli operatori sanitari possono accedere a informazioni mediche – per esempio per ricostruire lo storico del trattamento – ed eventualmente caricare dati e documenti.

Il trasporto sicuro e affidabile di informazioni è da oltre 170 anni la competenza chiave della Posta, anche nel settore sanitario durante l’era digitale. Per garantire la sicurezza e la protezione di dati sulla salute sensibili, la Posta, in qualità di fornitore della piattaforma CIP, ha dovuto sottoporsi per vari mesi ad audit della società di certificazione KPMG (cfr. News). Dopo aver superato i circa 440 obiettivi di controllo CIP previsti a norma di legge e le relative verifiche, la piattaforma E-Health della Posta è ora certificabile. Ciò significa che la Posta può metterla a disposizione delle comunità di riferimento affinché possano essere certificate e sia pertanto possibile offrire una cartella informatizzata del paziente ai sensi della LCIP. 

Sul sito della comunità di riferimento eHealth Aargau sono riportate ulteriori informazioni sull’introduzione della CIP.

 

(Video senza audio)