Import One Stop Shop (IOSS)
Informazioni importanti per i mittenti svizzeri che inviano merce nell’UE.

Sezione Rich Content

Spedite nell’UE merci di piccole dimensioni o pacchi con un valore della merce inferiore a 150 euro? Desiderate che i vostri clienti non debbano pagare imposte e dazi alla ricezione dell’invio? Con la nuova soluzione di spedizione «Import One Stop Shop» beneficiate di molti vantaggi:

  • prezzi convenienti per i canali di spedizione della Posta o SwissPost GLS
  • spese di spedizione trasparenti per i destinatari dei vostri invii
  • orari di recapito ottimizzati grazie a un’elaborazione più semplice
  • soluzione di spedizione ottimale per pacchi, merce di piccole dimensioni e pacchi GLS tramite IOSS

Ecco come funziona

  1. 1

    Registrazione IOSS

    Per prima cosa, una ditta svizzera di vendita per corrispondenza deve registrarsi a IOSS. La registrazione non può essere effettuata autonomamente ma c’è bisogno di un intermediario residente nel MSI (Member State of Identification) − una sorta di rappresentante fiscale, ad es. una società fiduciaria. Questa si occuperà di registrare il commerciante svizzero nel portale IOSS dell’UE e si occuperà della fatturazione mensile dell’IVA europea.

  2. 2

    Indicare l’IVA europea nello shop online

    Analogamente ai commercianti dell’UE, anche i commercianti online svizzeri devono indicare nel proprio shop online le rispettive aliquote IVA del paese di destinazione.

    Quindi per l’invio di merce in Germania, ad esempio, è necessario indicare un’aliquota del 19% e non del 7,7%. Con le soluzioni e-commerce più comuni è possibile indicare diverse aliquote IVA a seconda dell’area di consegna.

  3. 3

    Indicare separatamente valore della merce, costi di trasporto e IVA

    Con IOSS, il valore intrinseco della merce (senza costi di trasporto, assicurazione e IVA) non deve superare EUR 150.−. Affinché la dogana estera possa verificarlo è necessario indicare gli importi separatamente nella fattura del cliente e nella dichiarazione doganale.

  4. 4

    Trasmettere il numero IOSS nei dati EAD

    Nel caso di invii di merci di piccole dimensioni, il numero IOSS del commerciante svizzero deve essere trasmesso nei dati EAD (come «Sender Tax Number»). Nel caso di invii di pacchi, questo numero deve essere trasmesso nelle informazioni della lettera di vettura.

  5. 5

    Comunicazioni IOSS mensili

    I commercianti online svizzeri comunicano e inviano i diversi importi dell’IVA esteri all’intermediario. L’intermediario MSI si occupa della fatturazione dell’IVA e dei pagamenti alle autorità fiscali locali.

Saremo lieti di offrirvi una consulenza personalizzata sulla spedizione internazionale

La Posta non svolge alcuna attività di intermediazione. È necessario affidarsi a un intermediario residente nell’UE. La Posta sarà però lieta di fornirvi una consulenza sulle diverse modalità di spedizione.

Prezzi

Per poter utilizzare la soluzione di spedizione IOSS, i commercianti online svizzeri devono registrarsi presso un intermediario residente nell’UE. A questo si aggiungono i conteggi dell’IVA di cui si fa carico l’intermediario. Questi costi possono variare a seconda dell’onere e vengono concordati direttamente e individualmente tra la ditta di vendita per corrispondenza e l’intermediario.

Se gli invii di merci vengono spediti tramite la Posta, vengono fatturate esclusivamente le spese di spedizione.

Campo d’applicazione

Le soluzioni di spedizione IOSS sono adatte alle ditte svizzere di vendita per corrispondenza (clienti commerciali) che spediscono merce con un valore intrinseco massimo di EUR 150.− a persone fisiche nell’UE (B2C) e non vogliono che il destinatario debba pagare dazi e IVA alla ricezione della merce. Al momento della vendita, la merce deve trovarsi in Svizzera.

La soluzione di spedizione IOSS verrà introdotta dal 1o luglio 2021. È già possibile effettuare la registrazione a IOSS tramite un intermediario residente nell’UE.

Nel caso in cui spediate merce con un valore superiore a EUR 150.−, la Posta offre diverse soluzioni alternative:

  • DAP (Delivered at Place): il destinatario paga l’IVA, i dazi e le spese doganali al momento della ricezione della merce, ovvero a posteriori.
  • DAP (Delivered at Place) sdoganamento con fatturazione DDP: come per la prima variante viene effettuato uno sdoganamento DAP. Presso Swiss Post GLS c’è tuttavia la possibilità di fatturare i dazi in seguito in Svizzera.
  • Importazione tramite un importatore residente nell’UE (ad es. con GLS)
  • Soluzione Close Border Fulfillment (CBF) per invii BtoC e BtoB: con una soluzione CBF della Posta, i clienti svizzeri possono esportare comodamente in tutta l’UE ed importare in Svizzera tramite un magazzino posto al confine all’interno di un paese europeo. La soluzione CBF è in fase sperimentale. Maggiori informazioni sono disponibili al contributo del blog «Close Border Fulfillment»Target not accessible.

Domande frequenti

Buono a sapersi

Maggiori informazioni

Asendia
Il nostro servizio clienti internazionale sarà lieto di aiutarvi

Chiamateci

00 800 888 777 00 (dall’estero)

CHF 0.08/min da rete fissa svizzera
dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 18.00

0848 48 48 47

0848 48 48 47

Scriveteci

Inviate la vostra richiesta ai nostri specialisti direttamente online.

Il nostro indirizzo

Posta CH SA
Customer Service International
Wankdorfallee 4
3030 Berna

Desiderate una consulenza competente per inviare merci di piccole dimensioni all’estero?
Qui potete fissare un appuntamento di consulenza gratuito

Per l’invio di pacchi e invii GLS potete rivolgervi al Customer Service International.

Link