Francobolli

Pro Juventute – 30 anni dei diritti dell’infanzia

La Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza è nata come strumento internazionale a tutela dei diritti umani ed è entrata in vigore nel 1989. Per la prima volta nella storia, con questo documento i bambini hanno ottenuto un riconoscimento come soggetti autonomi.

Anche la Svizzera si è impegnata a prodigarsi per il rispetto dei diritti dell’infanzia. Questo impegno si concretizza nel triangolo formato da Stato-genitori-bambini. Ad esempio, dei diritti specifici sono stati integrati nella legge sulla protezione dei minori e degli adulti del nostro paese. Dal momento che i bambini sono particolarmente vulnerabili e non possono affermare da soli i propri diritti, la Convenzione sui diritti dell’infanzia pone requisiti specifici, che vanno oltre i diritti umani in generale: i bambini necessitano di tutela e assistenza particolari e di adulti che garantiscano loro di poter partecipare a eventi e decisioni che li riguardano. I bambini devono essere ascoltati e la loro opinione deve essere tenuta in considerazione quando si prende una decisione. Questi requisiti sono significativi e permettono ai genitori di adempiere i propri obblighi educativi e di sostenere i bambini nell’esercizio dei loro diritti. «Dare voce ai bambini» è anche il comune denominatore dei due francobolli speciali Pro Juventute creati da Theresia Nuber.

Intervista all’artista Theresia Nuber

Signora Nuber, non è la prima volta che disegna un francobollo. Ci sono comunque state sfide da affrontare nella realizzazione di questi francobolli?

In genere le sfide sono sempre le stesse: il tema deve essere rappresentato chiaramente in piccola scala, ridotto dal punto di vista visivo e del contenuto. Inoltre, è necessario che prenda corpo un linguaggio figurativo proprio, di modo che il francobollo funga da mini-mini-mini-manifesto. In particolare, nella realizzazione del francobollo sul tema del dare voce ai bambini, volevo stilizzare la bocca di un bambino. Per armonizzare la grafica dei due francobolli ho dovuto semplificare la bocca per integrarvi il testo in tre lingue. Non è stato semplice, perché il risultato ricorda solo vagamente la bocca di un bambino. In compenso, o per fortuna, ora è possibile riconoscere anche una specie di cuore o due ali.

«Dare voce ai bambini» è il messaggio centrale del francobollo. Come ne ha sviluppato il progetto?

La mia attività creativa prende sempre le mosse da un approfondimento sui contenuti, per cui come prima cosa ho letto le pubblicazioni dell’Unicef sul tema dei diritti dei bambini e svolto ricerche sui francobolli dell’Unicef già realizzati al mondo. Poi ho abbozzato su un convenzionale foglio di carta le idee che mi si presentavano alla mente. Inoltre ho cercato ispirazione in pubblicazioni del settori artistico, della moda, dell’architettura d’interni, del design grafico e dei prodotti, della natura, ecc. Nel fare questo mi sono imbattuta nell’immagine di un paramento sacro in viola, rosa e toni di rosso, che mi ha fatto subito pensare a come avrei potuto realizzare il motivo «Bocca / dare voce». Avevo ben chiaro davanti agli occhi come volevo che apparisse il francobollo, anche per il motivo «Natale». Poiché questa «coppia di francobolli» non è, secondo me, tipica di Pro Juventute, ho sviluppato altre proposte di realizzazione in uno stile più a misura di bambino. Tra le altre cose mi sono fatta ispirare anche dai disegni che io stessa facevo da bambina. Del resto è sempre un’emozione vedere che i cerchi si chiudono. A sei anni ho vinto il mio primo premio a un concorso di Pro Juventute con un disegno. Alla fine, comunque, la diversità dei francobolli poi effettivamente realizzati, sebbene piuttosto atipici per Pro Juventute, è stata premiata.

Utilizzerà questi francobolli anche nel privato? E per cosa?

Certo che li utilizzerò. Per sostenere Pro Juventute, e così aiutare i bambini e i ragazzi. Inoltre, è un modo per dare alla mia corrispondenza un carattere personale.

Acquistare francobolli
Tutti i francobolli sono disponibili su postshop.ch.

Informazioni tecniche

Vendita

Filatelia: dal 07.11.2019 al 30.06.2020 o fino a esaurimento scorte
Filiali: dal 14.11.2019 al 31.12.2020 o fino a esaurimento scorte

Validità

Illimitata dal 14.11.2019

Stampa

Offset, 4 colori, e argento; Joh. Enschedé, Haarlem, Paesi Bassi

Formati

Segno di valore: 33 × 28 mm
Foglio: 82 × 198 mm (aperto), 82 × 99 mm (piegato), 5 strisce da 2 francobolli
Libretto di francobolli: 254 × 62 mm

Carta

Carta da francobolli bianca, con sbiancante ottico, adesivo, su supporto di carta, 196 gm²

Dentellatura

Fustellatura ondulata sui 4 lati

Layout

Theresia Nuber, Zurigo