Il mondo del corno postale

In passato, il postiglione (cocchiere postale) si occupava non soltanto del trasporto di persone, ma anche di quello degli invii postali. Grazie al corno postale poteva annunciare in anticipo alla stazione di cambio cavalli quale tipo di diligenza e quanti carri fossero in arrivo e di quanti cavalli avesse bisogno per il cambio.

Il corno postale non aveva tasti né pistoni, quindi si potevano suonare soltanto melodie semplici. Inoltre, era anche necessario un segnale per far risalire a bordo i passeggeri che nella pausa scendevano volentieri dal carro per sgranchirsi le gambe o bersi un boccale di birra fresca. In quell’epoca, poi, veniva utilizzato un suono apposito come allarme in caso di assalti o altre situazioni d’emergenza.

Melodie da corno da postiglione

  Numero della carrozza

  Numero di cavalli

  Partenza di qualsiasi tipo di diligenza

  Arrivo di una diligenza di servizio

  Arrivo di una corsa speciale

  Arrivo di un trasporto di persone

  Il segnale di soccorso

Dettato musicale

  Melodia numero 1

  Melodia numero 2

  Melodia numero 3

  Melodia numero 4

  Melodia numero 5

  Melodia numero 6

Dettato musicale - Soluzioni

Melodia numero 1

Arrivo di una diligenza passeggeri con due carri e otto cavalli.

Melodia numero 2

Arrivo di una diligenza postale con un carro e quattro cavalli.

Melodia numero 3

In carrozza! (a ogni partenza)

Melodia numero 4

Arrivo di una diligenza extra con quattro carri e otto cavalli.

Melodia numero 5

Una diligenza passeggeri è in pericolo! (Diligenza passeggeri e segnale d’allarme)

Melodia numero 6

Arrivo di una diligenza postale e una extra con due carri e otto cavalli.