Comunicati stampa, Comunicati stampa Posta Immobili Management e Servizi SA, Comunicati stampa Mobility Solutions SA

Chiusura trimestrale positiva per la Posta

Nel primo trimestre 2014, la Posta Svizzera ha conseguito un utile del gruppo pari a 199 milioni di franchi. Il calo di 23 milioni di franchi rispetto ai 222 milioni dell’anno precedente è da ricondurre a proventi da interessi più contenuti a causa del persistere dei bassi tassi sui mercati finanziari e a rettifiche di valore più consistenti. Il risultato d’esercizio (EBIT) si è attestato a 253 milioni di franchi, contro i 272 milioni dell’anno precedente. Tutti e quattro i mercati della Posta – mercato della comunicazione, logistico, dei trasporti di persone e finanziario retail – hanno contributo al raggiungimento di questo buon risultato trimestrale.

Nei primi tre mesi del 2014, la Posta Svizzera ha totalizzato 2138 milioni di franchi di ricavi d’esercizio, evidenziando, rispetto al risultato dello stesso periodo dell’anno precedente pari a 2156 milioni di franchi, una flessione vicina all’1% che non ha potuto essere interamente compensata dalle riduzioni dei costi. Il risultato d’esercizio (EBIT) è stato pari a 253 milioni di franchi, 19 milioni in meno rispetto ai 272 milioni dell’anno precedente, e l’utile del gruppo è ammontato a 199 milioni di franchi (anno precedente: 222 milioni). Tutti e quattro i mercati hanno contribuito al raggiungimento del risultato complessivo positivo. I valori dell’anno precedente sono stati normalizzati dagli effetti straordinari unici.

Nel mercato della comunicazione, la Posta ha chiuso con un risultato d’esercizio di 88 milioni di franchi (anno precedente: 87 milioni). La flessione dei ricavi registrata da PostMail e Rete postale e vendita a causa dei cali dei volumi è stata compensata dai risparmi sui costi realizzati in queste unità e da un aumento degli introiti di Swiss Post Solutions. Le lettere indirizzate sono diminuite del 2,4%, mentre gli invii non indirizzati sono calati del 3,5%. Nel mercato logistico, la Posta ha conseguito un risultato d’esercizio di 31 milioni di franchi (anno precedente: 33 milioni), evidenziando un calo a causa della forte pressione esercitata dalla concorrenza. Il volume di pacchi in Svizzera è salito dell’1,1%. Nel mercato dei trasporti di persone, AutoPostale ha realizzato un risultato d’esercizio di 13 milioni di franchi (anno precedente: 9 milioni). Tale incremento è stato influenzato, oltre che da entrate straordinarie dei servizi di trasporto, anche dall’ampliamento delle prestazioni. Il numero dei chilometri percorsi è cresciuto del 7,7%.

La situazione dei bassi tassi d’interesse influenza il risultato di PostFinance

PostFinance, attiva nel mercato finanziario retail, ha totalizzato nel conto per segmento un risultato d’esercizio (EBIT) di 127 milioni di franchi, contro i 138 milioni dell’anno precedente. Tale calo è da ricondurre al minore risultato da operazioni sugli interessi, a sua volta dettato dalla persistente situazione dei bassi tassi sui mercati finanziari, e a rettifiche di valore più consistenti. Con un afflusso di nuovi capitali pari a 1,3 miliardi di franchi, il patrimonio dei clienti a marzo è salito mediamente a 115 miliardi di franchi. Nei primi tre mesi dell’anno, 11 000 nuovi clienti hanno accordato la propria fiducia a PostFinance.

Indici del gruppo

Indici Unità 1° trimestre 2014 1° trimestre 2013 Anno 2013[1]
Ricavi d’esercizio mln di CHF 2'138 2'156 8'575
Risultato d’esercizio (EBIT)[1],[2] mln di CHF 253 272 911
in % dei ricavi d’esercizio (reddito EBIT) % 11,8 12,6 10,6
Utile del gruppo[1] mln di CHF 199 222 626
Totale di bilancio mln di CHF 123'618 122'899 120'383
Capitale proprio mln di CHF 5‘815 5‘079 5‘637
Flusso di denaro derivante dalle attività d’investimento mln di CHF -350 -61 -309
Organico del gruppo Posta UP[3] 44'768 43'678 44'105

1  Valori dell’anno precedente normalizzati dagli effetti straordinari
2  Il risultato d’esercizio si intende al lordo del risultato finanziario non operativo e delle imposte (EBIT).
3  UP = unità di personale, organico medio convertito in impieghi a tempo pieno, senza personale in formazione

Indici di PostFinance SA

Indici Unità[1] 1° trimestre 2014 1° trimestre 2013 Anno 2013
Numero clienti migliaia 2‘899 2‘930 2‘888
Numero conti dei clienti[2] migliaia 4‘657 4‘533 4‘628
Patrimonio dei clienti[3] mln di CHF 115‘184 114‘217 113‘580
Fondi, titoli, assicurazioni sulla vita[3] mln di CHF 6‘432 5‘539 6‘042
Ipoteche[4] mln di CHF 4‘482 4‘237 4‘424
Prestiti a clienti commerciali mln di CHF 7‘349 6‘236 7‘271
Utenti e-finance migliaia 1‘565 1‘482 1‘546
Organico UP[5] 3‘405 3‘454 3‘432
Transazioni elaborate mln, cumulati 242 232 965

1  Al giorno di riferimento (dove non diversamente indicato)
2  Nuovo calcolo dal 1o gennaio 2014, anni precedenti rideterminati
3  Media mensile dal 2014, anni precedenti rideterminati
4  In collaborazione con banche partner
5  UP = unità di personale, organico medio convertito in impieghi a tempo pieno, organico casa madre PostFinance

Indici selezionati dei segmenti (unità del gruppo)

31.03.2014 Unità del gruppo Ricavi d’esercizio(mln di CHF)[1] Risultato d’esercizio(mln di CHF)[1],[2]
Mercato della comunicazione 1‘238 88
PostMail 741 110
Swiss Post Solutions 164 5
Rete postale e vendita 426 -27
Mercato logistico PostLogistics 385 31
Mercato finanziario retail PostFinance[3] 568 127
Mercato dei trasporti di persone AutoPostale[4] 209 13
Altri[5] 210 -6
31.03.2013 Unità del gruppo Ricavi d’esercizio(mln di CHF)[1] Risultato d’esercizio(mln di CHF)[1],[2],[6]
Mercato della comunicazione 1‘243 87
PostMail 765 109
Swiss Post Solutions 139 -1
Rete postale e vendita 435 -2
Mercato logistico PostLogistics 391 33
Mercato finanziario retail PostFinance[3] 581 138
Mercato dei trasporti di persone AutoPostale[4] 199 9
Altri[5] 218 5

1  I ricavi e il risultato d’esercizio per segmento vengono presentati al lordo delle tasse di gestione e di licenza nonché della compensazione dei costi netti. I valori dell’anno precedente sono stati adattati.
2  Il risultato d’esercizio si intende al lordo del risultato finanziario non operativo e delle imposte (EBIT).
3  PostFinance è subordinata all’Autorità di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA) e quindi alle direttive contabili DAC. Tra DAC e IFRS vi sono alcune divergenze.
4  Nell’ambito dei trasporti pubblici regionali, AutoPostale è sottoposta all’Ordinanza del DATEC sulla contabilità delle imprese concessionarie (OCIC). Tra OCIC e IFRS vi sono alcune divergenze.
5  Include unità servizi (Immobili e Tecnologia dell’informazione) e di gestione (fra cui Personale, Finanze e Comunicazione).
6  Normalizzato dagli effetti straordinari