Gente

«Svolgiamo un tirocinio professionale presso la Posta»

La Posta offre un’ampia gamma di professioni interessanti. Cinque apprendisti raccontano quale formazione hanno scelto e perché.

Sandra Gonseth

Sezione Rich Content

Olivia Beutler al centro pacchi Härkingen
Olivia Beutler, addetta alla logistica AFC / specializzazione Distribuzione. Copyright: Urs Graber

Olivia Beutler (23), addetta alla logistica AFC con specializzazione in distribuzione conclusa con successo a giugno 2020

Luogo di lavoro: Centro pacchi Härkingen

Hobby: trascorrere tempo nella natura

«È già la mia seconda formazione di base presso la Posta. Prima di questo percorso ho svolto un apprendistato come impiegata del commercio al dettaglio. Perché ho voluto fare un altro apprendistato? Nella mia quotidianità lavorativa per me è molto importante il movimento e mi affascina il settore logistico. In che cosa consiste la logistica? Quali processi deve seguire un pacco o una lettera? La logistica comprende talmente tanti aspetti che ogni giorno imparo qualcosa di nuovo. L’attività che preferisco è quella allo sportello clienti commerciali, dove carichiamo e scarichiamo i camion e avviamo gli invii all’interno dei processi. Chiaramente lavoro in un settore prettamente maschile. Ma non mi disturba affatto. I miei colleghi sono molto disponibili e si offrono spesso di portare i pacchi più pesanti al posto mio. Dato che questo lavoro mi piace così tanto, al termine del mio apprendistato passerò al Centro lettere Härkingen. Sono felice di poter acquisire ancora più esperienza nella logistica».

Saliou MBaye, operatore per la comunicazione con la clientela AFC
Saliou MBaye, operatore per la comunicazione con la clientela AFC. Copyright: Urs Graber

Saliou MBaye (17), operatore per la comunicazione con la clientela AFC, terzo anno di apprendistato

Luogo di lavoro: Bienne

Hobby: calcio

«Ho volutamente scelto un apprendistato invece del liceo perché volevo entrare il prima possibile nel mondo del lavoro. Adesso ho la possibilità di applicare la teoria alla pratica, e mi piace. Perché scegliere un apprendistato alla Posta? Nelle giornate di orientamento è possibile scoprire le diverse professioni. L’ho trovato fantastico. Inoltre viene offerto l’AG, che è un altro punto a favore. Anche mio fratello lavora qui. Per questo la Posta è stata sin dall’inizio la mia prima scelta. In qualità di operatore per la comunicazione con la clientela, risolvo telefonicamente le diverse richieste dei clienti. Lo trovo emozionante. E ci vuole molta pazienza. A volte sono persino troppo paziente e mi dilungo nei colloqui. In effetti, dobbiamo rispettare determinati limiti di tempo. Inoltre si devono possedere doti comunicative e saper condurre attivamente una conversazione. Soprattutto in questo periodo di crisi ho notato l’importanza di avere un lavoro sicuro. Potrei quindi immaginarmi di conseguire la maturità professionale e di restare alla Posta. Ma non ho ancora deciso se rimarrò nell’unità in cui sono adesso».

Saliou nel video di YouTubeTarget not accessible

Amanda Marchetti, apprendista
Amanda Marchetti, informatica AFC Copyright: Urs Graber

Amanda Marchetti (18), informatica AFC, terzo anno di apprendistato

Luogo di lavoro: Bellinzona

Hobby: uscire con gli amici, leggere, fare puzzle

«Tre anni fa ho letto per caso l’annuncio del posto di apprendistato in informatica e mi sono candidata. La Posta mi piaceva, in passato ci lavorava anche mia madre. È stato mio padre a convincermi a provare. Ho iniziato con la programmazione durante il mio apprendistato. Oggi è la mia passione e programmo anche nel tempo libero. Per me era un mondo totalmente nuovo, ma grazie a docenti fantastici è stato facile iniziare. L’apprendistato ha molti vantaggi: si impara presto a gestire il proprio denaro, ci si fa un’idea del mondo del lavoro e si impara a mettere in pratica le proprie idee. Io ad esempio ho collaborato al progetto «I miei Invii», il servizio che permette di definire online quando e dove deve arrivare un pacco. Sono poche le donne che svolgono un apprendistato in informatica, solo due o tre all’anno. Ma è una professione molto adatta anche alle donne. Semplicemente le ragazze non sono abbastanza informate. Se sarà possibile, al termine dell’apprendistato rimarrò alla Posta. Fra qualche anno ho intenzione di conseguire un titolo di studi alla scuola universitaria professionale, parallelamente al lavoro».

Maurice Junk, apprendista
Maurice Junk, operatore informatico ICT AFC. Copyright: Urs Graber

Maurice Junk (17), operatore informatico ICT AFC, terzo anno di apprendistato

Luogo di lavoro: Lucerna

Hobby: lo skateboard

«La Posta offre questa professione dal 2018. Faccio parte della prima annata di apprendisti in questa formazione. In realtà volevo diventare informatico. Ma purtroppo i miei voti non erano sufficienti. Oggi ne sono felice. Infatti come operatore informatico ICT lavoro all’80% presso le sedi dei clienti. Installo e configuro dispositivi ICT come PC o notebook e offro supporto agli utenti. Mi piace moltissimo. Non riuscirei a immaginarmi di lavorare tutto il giorno seduto in ufficio. La mia attività preferita è aiutare nei traslochi d’ufficio e rimontare l’attrezzatura hardware. Il feedback positivo dei clienti mi motiva giorno dopo giorno. Alla Posta puoi contare su molto sostegno durante l’apprendistato. I formatori notano subito se un giorno non stai molto bene o non sei motivato. Lo trovo fantastico. Come mi vedo nel mio futuro? Come operatore informatico ICT presso la Posta, naturalmente!».

Maurice nel video di YouTubeTarget not accessible

Luca Dousse, apprendista
Luca Dousse, operatore in automazione AFC / tecnico dipl. SSS in automazione industriale. Copyright: Urs Graber

Luca Dousse (22 anni) operatore in automazione AFC / tecnico dipl. SSS in automazione industriale.

Luogo di lavoro: Zurigo

Hobby: andare in bicicletta, sciare, fotografia

«Durante una fiera professionale mi ha colpito in particolare il lavoro di operatore in automazione. Mi piacciono i lavori manuali e sono anche bravo in matematica e in fisica. Un mix perfetto. La prima azienda dove ho svolto il tirocinio ha avuto difficoltà economiche, ma fortunatamente sono riuscito a terminare il tirocinio presso la Posta. Mi occupo della manutenzione degli impianti di spartizione nel centro lettere Éclépens, un lavoro che ha a che fare soprattutto con la meccanica e l’elettronica. Di questo lavoro mi piace in particolare il fatto che vedo subito un risultato. È un settore appassionante, dove la tecnologia è in continua evoluzione. Dopo l’AFC ho approfondito ulteriormente le mie conoscenze tecniche presso la scuola specializzata superiore di Yverdon. Quindi mi sono trasferito a Zurigo, dove ho lavorato alla messa in servizio di un impianto di spartizione dei pacchi nuovo di zecca e nel contempo ho potuto imparare il tedesco. Ora devo trascorrere un anno nell’esercito per svolgere il servizio militare. Che cosa farò dopo? Passerò al team Sviluppo di progetti di Härkingen. Si tratta del team responsabile degli impianti di spartizione e che supporta i grandi cambiamenti tecnologici presso la Posta».

Abbiamo suscitato il tuo interesse?

Candidati per un apprendistato presso la Posta nel 2021.

Oppure scopri altre possibilità di formazione presso la Posta.

scritto da

Sandra Gonseth

Redattrice