News

Puntualità delle lettere e dei pacchi nel 2020: una prova di forza

Lo scorso anno, le collaboratrici e i collaboratori addetti alla spartizione e al recapito, nonché l’intero management, hanno affrontato una notevole prova di forza per mantenere alta la qualità dei servizi della Posta. L’impegno ha dato i suoi frutti e gli invii sono stati recapitati puntualmente?

Inari Kirchhofer

Sezione Rich Content

La crescita incessante dei volumi di pacchi e condizioni di lavoro più difficili a causa del coronavirus hanno messo a dura prova, per buona parte dello scorso anno, il personale della Posta addetto alla spartizione e al recapito. Giorno dopo giorno, i nostri collaboratori e le nostre collaboratrici hanno fatto di tutto per recapitare in tempo gli invii loro affidati. E ci sono riusciti: i valori definiti dalla legislazione sulle poste in materia di puntualità pari al 97,0% per le lettere e al 95,0% per i pacchi sono stati raggiunti.

La Posta ha dimostrato di essere affidabile anche in tempi particolarmente difficili. Grazie al supporto reciproco e al grande impegno dei collaboratori e delle collaboratrici, nonché dell’intero management, le persone e le aziende di tutta la Svizzera hanno avuto sempre accesso ai nostri servizi. La Posta ha così contribuito notevolmente a far rimanere le persone a casa.

Mesi esclusi

Alla luce della situazione eccezionale, la Commissione federale delle poste (PostCom) ha concordato con la Posta di escludere dal rilevamento della puntualità delle lettere il periodo da metà marzo a luglio 2020, nonché il mese di dicembre 2020. Per i pacchi, la Posta ha potuto escludere i periodi da marzo a luglio 2020 e da ottobre a dicembre 2020. Ai fini del rilevamento si contano quindi i periodi in cui la situazione era relativamente «normale», ovvero sei mesi e mezzo per le lettere e quattro mesi per i pacchi.

Lettere e pacchi recapitati puntualmente

Nel periodo di rilevamento di sei mesi e mezzo definito dalla legislazione sulle poste, il 98,0% delle lettere della Posta A e il 99,2% delle lettere della Posta B hanno raggiunto puntualmente i propri destinatari. Nel periodo di rilevamento di quattro mesi definito, il 95,4% dei pacchi PostPac Priority e il 95,5% dei pacchi PostPac Economy hanno raggiunto puntualmente i propri destinatari. I valori stabiliti dalla legge per le lettere e i pacchi sono stati quindi raggiunti.

Per quanto riguarda il valore dell’intero anno, i risultati per le lettere della Posta A sono – come da aspettativa – inferiori: 97,1% (rispetto al 98%), mentre il valore per le lettere della Posta B è quasi lo stesso: 99,1% (contro il 99,2%). Tuttavia, i valori relativi alle lettere sottolineano l’ottimo servizio della Posta durante l’intero anno nonostante le difficili condizioni. I collaboratori dei centri lettere ad esempio, oltre al loro lavoro quotidiano, hanno svolto anche la spartizione di pacchi di piccole dimensioni per aiutare i centri pacchi. Anche per quanto riguarda i pacchi, il valore relativo all’intero anno è più basso: 90,1% per PostPac Priority e 89,9% per PostPac Economy.

Anno da record per i pacchi

A dispetto delle difficili sfide affrontate, i valori raggiunti sono alti. Tuttavia, se durante il primo lockdown della scorsa primavera il volume dei pacchi ha iniziato ad aumentare vertiginosamente, il culmine è stato raggiunto prima delle festività natalizie a dicembre con il valore record di quasi 1,2 milioni di invii al giorno. Nel corso di tutto l’anno questo si traduce in un aumento del +23% rispetto all’anno precedente. Inoltre, questi volumi sono stati processati in condizioni più difficili, talvolta con un numero inferiore di collaboratori al fine di rispettare le regole sul distanziamento.

Nonostante i tre nuovi centri pacchi regionali aperti nel 2020 a Ostermundigen, Vétroz e Untervaz, l’infrastruttura seppur collaudata ha toccato i propri limiti. Per questo la Posta prevede di realizzare, entro il 2030, altri centri di spartizione regionali, ad esempio a Utzenstorf (BE), a Buchs (AG) e nelle aree di Zurigo e Basilea.

I valori rilevati in breve

Lettere

- 2020 rettif. 2020 2019
- 6,5 mesi 11,5 mesi 12 mesi
Posta A 98,0% 97,1% 98,0%
Posta B 99,2% 99,1% 99,3%

*) Dati non disponibili per la seconda metà di marzo.

Pacchi

- 2020 rettif. 2020 2019
- 4 mesi 12 mesi 12 mesi
PostPac Priority 95,4% 90,1% 95,3%
PostPac Economy 95,5% 89,9% 95,9%

scritto da

Inari Kirchhofer