Invii commerciali-risposta per i pacchi
Rinvii diretti dai vostri clienti

Anchor Navigation

Volete assumervi le spese di rispedizione dei vostri destinatari? Impostate la merce come invio commerciale-risposta (ICR) e create un legame di fidelizzazione con i vostri clienti. Questi invii possono essere impostati in modo semplice e gratuito in tutta la Svizzera, presso tutti i punti di accettazione della Posta.  Si paga solo per gli costi delle risposte effettivamente rinviate.

Ecco come funziona

 Gli invii commerciali-risposta possono essere abbinati alle seguenti prestazioni base: 

Queste prestazioni assicurano una più rapida ricezione delle rispedizioni.

Impostare gli invii

I vostri clienti possono impostare gli invii commerciali-risposta come pacchi o invii espresso presso tutte le filiali in modo semplice e senza pagamento in contanti: Con SameDay pomeriggio questo è possibile presso 59 filiali e 25 sportelli clienti commerciali. Inoltre, con pick@home è possibile richiedere la presa in consegna degli invii commerciali-risposta a domicilio o presso un qualsiasi altro indirizzo in tutta la Svizzera. È anche possibile impostare gli invii presso uno dei distributori automatici My Post 24.

Etichette per l’indirizzo

Oltre al codice a barre necessario, le etichette-indirizzo ICR recano sempre anche l’indirizzo del destinatario. I clienti commerciali possono così indicare all’interno dell’indirizzo anche la sezione di competenza. Ciò consente di inoltrare internamente il pacco in arrivo all’ufficio preposto senza generare ritardi.

Fattura mensile

Gli invii con codice a barre ICR vengono indicati a parte sulla fattura mensile (veridicità dei costi in relazione alla rapida differenziazione tra gli invii di andata e di ritorno).

Destinatari e condizioni

Gli invii commerciali-risposta sono indicati soprattutto per i seguenti segmenti di clienti e canali di distribuzione:

  • commercio a distanza, per esempio ritorno di merce ordinata in visione 
  • scambio di merci tra partner commerciali ormai noti (B2B, B2C, C2B) 
  • invii per il riciclaggio (per esempio rinvio di cartucce per stampanti e fax a un punto di raccolta, con cui i clienti contribuiscono anche alla protezione dell’ambiente)

Occorre disporre di un rapporto di fatturazione con la Posta e una licenza d’affrancatura che autorizza all’invio di pacchi.

Altri temi che potrebbero interessarvi

Gestione degli invii di ritorno

L’accurata gestione dei ritorni della Posta ottimizza i processi per il commercio a distanza, offre vantaggi e rappresenta un vero fattore di successo.

Scoprire di più

Documenti